Banner

News Internazionali

 

NEWS E ATTUALITA' 

News e Attualità 

Riviste 

Press Center 

Blog

Social Media 

 

I NOSTRI PROGRAMMI 

I nostri programmi 

 

LE NOSTRE CAUSE 

Le nostre cause  

Il nostro Territorio

Per visualizzare il Territorio in cui opera il RC Sarnico e Val Cavallina, clicca sugli allegati (pdf 1 - pdf 2).

 

Ultimo evento di Club

 

 

Bollettino n. 3 a.r. 2018/19

 

 

 

Dott. Giorgio Locatelli:

Piante medicinali ad uso terapeutico

 

La relazione tenuta lunedì 8 Ottobre dal socio Giorgio Locatelli ha registrato un alto livello di interesse nei soci presenti alla Conviviale presso il ristorante “Il Vigneto”.

Argomento della conversazione, definito – a torto – dal relatore una conversazione fra amici, si è rivelato di particolare interesse per le numerose implicazioni che ha sulla vita quotidiana di molti:

Piante medicinali ad uso terapeutico

 Fin dai tempi antichi – ha esordito il relatore - l’uomo ha curato le malattie con le erbe, anzi, si può dire che la farmacopea presso le civiltà antiche sia nata dall’osservazione dell’effetto benefico di alcune erbe nel trattamento dei sintomi di varie malattie.

Tale tipo di farmaci, assieme agli interventi chirurgici, è stato in pratica il bagaglio culturale cui ha fatto ricorso la medicina ufficiale in Europa (I primi “trattati” scientifici risalgono alla civiltà greca, uniti alle ricette medievali della scuola Salernitana, all’apporto degli arabi e alle “pratiche” dei trattamenti farmacologici messi a punto nei conventi).

Le erbe sono state dunque in larga parte la base dei trattamenti farmacologici fino alla scoperta della possibilità di costruire per sintesi le molecole con maggior efficacia curativa a partire dalla fine del 19° secolo.

L’uso delle erbe però non è mai stato completamente abbandonato nemmeno dopo la scoperta di medicine “industriali”, vista l’efficacia delle cure con alcuni tipi di vegetali dimostratisi nei secoli in grado di attenuare i sintomi e, in alcuni casi, portare alla guarigione – di alcuni tipi di malattie.

Il relatore, farmacista di professione, conosce a fondo l’argomento cui ha dedicato – e dedica – parte del suo tempo e produce in proprio su richiesta farmaci galenici, ha tenuto un’interessante relazione (purtroppo condizionata dalla brevità del tempo a disposizione) su alcuni tipi di erbe tuttora utilizzate come base per l’estrazione di principi attivi di alcuni farmaci tuttora di largo uso.

E’ il caso, ad esempio, di parti del comune salice da cui si estrae l’acido salicilico commercializzato con il marchio “aspirina” in combinazione con una modesta parte di altri componenti, o del chinino, antipiretico efficace proveniente dalla corteccia dell’albero della china.

Utilizzando la proiezione di fotografie di piante (alcune reperibili anche nel nostro territorio, altre invece di altri climi) ne ha descritto le proprietà: digestive, antiansia, antidepressive ( iperico ecc) cardiotoniche, coadiuvanti nella cura delle disfunzioni sessuali, analgesici di uso locale o per ingestione ecc.

All’elenco, per ovvie ragioni non esaustivo, è stata dedicata la prima parte della relazione, la seconda, più importante, ha riguardato le modalità di produzione dei farmaci (Infusi, decotti, unguenti, polveri…) sia a livello amatoriale che professionale.

Il dott. Locatelli, ha messo in guardia dal “fai da te”: le erbe medicinali sono efficaci, ma il loro uso da parte di incompetenti o in quantità non controllate è pericoloso per gli effetti collaterali o per eccessi di principi attivi o per interazioni pericolose con farmaci di sintesi. (Chi ama le medicine “naturali” è bene che si rivolga, almeno nei primi tempi, al farmacista o a un erborista qualificato).

Molto interessante è stata la spiegazione per la lettura delle etichette degli “integratori” a base di erbe che si trovano in commercio: l’acquirente avveduto non si deve limitare a leggere l’elenco dei componenti, ma deve far attenzione all’ordine in cui si trovano e la percentuale di presenza nel prodotto finale dei principi efficaci. Gli eccipienti, cioè la base legante, si trova di solito ai primi posti, i principi invece non sempre sono presenti in misura significativa. A tale proposito ha descritto le modalità di estrazione dei principi a partire dal prodotto – foglia, fiore, radice, corteccia ecc – e la soglia oltre la quale l’efficacia diventa praticamente nulla. Ad esempio, un prodotto protettore delle arterie proveniente dal frutto dei mirtilli, efficace per prevenire i disturbi dei capillari della retina, esplica la sua azione solo se vi è presente almeno il 30% del principio, mentre sono in vendita “integratori” che ne contengono solo l’1%. A costo minore corrisponde però efficacia nulla.

La cosa migliore, ha concluso Locatelli, non è rinunciare a una buona tisana rilassante (ne ha prodotta una ottima lui stesso da offrire ai soci presenti in chiusura di serata) ma farsela preparare dal farmacista.

Alcune immagini suo orto, realizzato per hobby, proiettate in chiusura di relazione hanno destato ammirazione e invidia da parte dei non pochi hobbisti di giardinaggio e orticultura presenti tra i quali la sottoscritta, che si augura che si organizzi presto un’altra serata su questo o simili argomenti.

 

 

Redazione bollettino a cura di Cristina Bettoni


 

 


 

Rinnovo Accordo di Collaborazione Con Comunità Per Minori Di Sorisole (Bg) “Don Lorenzo Milani” – Patronato San Vincenzo

Il giorno 29.09.2014 a Borgonato (Bs) presso Palazzo Lana Berlucchi, è stato rinnovato l’Accordo di Collaborazione volontaria e gratuita fra il Rotary Club Sarnico e Valle Cavallina, rappresentato dal suo Presidente pro-tempore (2014/2015), Umberto Romano, e don Fausto Resmini, direttore della Comunità per Minori di Sorisole "don Lorenzo Milani" con sede presso il Patronato S. Vincenzo in via Madonna dei Campi, 38 - 24010 Sorisole (BG), ciascuno a ciò appositamente autorizzato in nome e per conto dei rispettivi Enti, in forza delle deliberazioni dei rispettivi organi esecutivi.

L’Accordo ha per oggetto la disponibilità da parte del Rotary Club Sarnico e Val Cavallina (con la collaborazione degli altri club sostenitori: RC Bergamo Nord, RC Treviglio, RC Romano Lombardia e RC Dalmine Centenario) a fornire prestazioni di consulenza orientativa specialistica a favore della Comunità per Minori di Sorisole secondo le richieste rivolte, quando ritenuto necessario, da parte dell'Ente stesso. Il Rotary Club Sarnico e Valle Cavallina e gli altri Clubs sostenitori hanno infatti tra i soci tanti con professionalità specifica e adeguata alla funzione di consulenza e orientamento a favore delle persone in condizioni di disagio sociale ed economico.

Con il rinnovo dell’Accordo, il Rotary Club Sarnico e Valle Cavallina e la Comunità per Minori di Sorisole si impegnano reciprocamente ad ospitare, a titolo gratuito, sui propri portali web, i loro banner di riferimento per illustrare le forme di collaborazione avviate nel settore sociale e culturale.

 

dedicarsi alla
PORTALE COMUNITA' "DON MILANI"

 

 

 

 

Progetto comunicazione

Anche per l'anno rotariano 2016/2017 obiettivo rimane sempre quello di “avvicinare” il più possibile il Rotary al territorio in cui opera, incrementando i rapporti di collaborazione con le Istituzioni locali. In linea con questo filo conduttore, è stato già rinnovato il protocollo d’intesa (firmato la prima volta il 12 dicember 2011) che prevede una collaborazione tra il nostro Club ed il Consorzio Servizi Val Cavallina, con estensione anche al territorio della Comunità Montana dei Laghi.
Attraverso questo progetto, il Consorzio si impegna ad ospitare a titolo gratuito sui propri portali istituzionali e turistici il banner di riferimento del Rotary Club, con una web page di rimando e illustrazione delle forme di collaborazione avviate con il sodalizio nel settore sociale e culturale. Da parte sua, il Rotary Club Sarnico e Valle Cavallina si impegna, secondo il principio di reciprocità, ad ospitare a titolo gratuito sul proprio portale istituzionale il banner di riferimento del Consorzio Servizi Val Cavallina e del relativo portale istituzionale e turistico sul proprio sito web istituzionale, con una web page di rimando e illustrazione delle forme di collaborazione avviate con il sodalizio nel settore sociale e culturale. Intendimento di questo progetto è quello di promuovere il territorio e la conoscenza dei grandi progetti del Rotary.




PORTALE ISTITUZIONALE

PORTALE TERRITORIALE

 

invalcavallina

PORTALE TURISTICO

 


Prossimi eventi di Club


 

Lunedì 11 Marzo ore 20:00

Ristorante "Al Vigneto"

Comitato turistico in Valcavallina

Serata aperta a coniugi e amici

 

Martedì 19 Marzo ore 20:00

Cortenuova Palazzo Colleoni

Interclub con il di Romano di Lombardia

Serata aperta a coniugi e amici

 

Lunedì 1 Aprile ore 20:00

Ristorante "Al Vigneto"

Serata dedicata al tema dei services

Serata riservata ai soci

 

Lunedì 8 Aprile ore 20:00

Ristorante "Al Vigneto"

Brando Bonacini: Confagricoltura

Serata aperta a coniugi e amici

 

Lunedì 15 Aprile ore 20:00

Ristorante "Al Vigneto"

Andrea Crupi: Presentazione libro fotografico:

IDENTITA' DI UN LUOGO

Serata aperta a coniugi e amici

 

Domenica 5 Maggio

Chiari

Gara di golf

Aperta a coniugi e amici

 

10-11-12 Maggio

Chiari

Visita dei club gemellati di Eslingen e Vézelay

Aperta a coniugi e amici

 

 


Archivio Eventi di Club »




<<  Luglio 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    


Area Riservata



Espandi / Chiudi


Bollettini

Per visualizzare i bollettini devi accedere all'area riservata con nome utente e password. Puoi farlo attraverso il box qui sopra 'Area Riservata' oppure attraverso questa pagina