Banner

News Internazionali

 

NEWS E ATTUALITA' 

News e Attualità 

Riviste 

Press Center 

Blog

Social Media 

 

I NOSTRI PROGRAMMI 

I nostri programmi 

 

LE NOSTRE CAUSE 

Le nostre cause  

Il nostro Territorio

Per visualizzare il Territorio in cui opera il RC Sarnico e Val Cavallina, clicca sugli allegati (pdf 1 - pdf 2).

 

Ultimo evento di Club

 

Bollettino n. 15 del 14 Maggio 2018

 


“Visita alle cantine Berlucchi,

Interclub con Bergamo Ovest”


Lunedì 14 Maggio la conviviale del nostro Club è stata un Interclub con il Bergamo Ovest e si è tenuta presso l’azienda “Berlucchi” a Casa Lana dal nostro Socio Arturo Ziliani.

Serata bella, temperatura non fredda visto le condizioni meteorologiche di queste settimane di un maggio anomalo e in una cornice di grande bellezza.

 

A fare gli onori di casa la Signora Marina e l’amico Arturo che hanno organizzato un’accoglienza impeccabile e consentito a chi ha voluto, una visita alle cantine di questa Azienda che è diventata un’icona del mondo enogastronomico.

Alla visita delle cantine, esperienza che nessuno dovrebbe tralasciare tanta è la bellezza che scaturisce dal connubio tradizione-esperienza-tecnologia, non si può non restare affascinati da quanto si incontra e dalla passione che traspare, dalla sapienza, da quanto lavoro viene svolto quotidianamente per portare sulle nostre tavole e al nostro palato il prodotto di questa cantina di Franciacorta.

 

Al termine della visita delle cantine Berlucchi è seguita la cena conviviale durante la quale l’amico Arturo, affabile oratore, ci ha parlato delle “bollicine” che abbiamo potuto gustare a tavola cogliendo l’occasione per illustrare lo scenario mondiale della produzione e consumo di vino.

 

La cifra iniziale è sbalorditiva: nel mondo si consumano (dati 2016) oltre 32 miliardi di bottiglie di vino in un anno di cui 2,4 miliardi sono le bottiglie di spumante o “bollicine” come piace di più chiamarlo.

Di queste bottiglie (bollicine) il 20% è consumato in Francia, il 18% in Italia, il 15% in Germania, il 10% in Russia e altrettanto in Spagna, il restante (27%) nel resto del mondo.

 

Per quanto riguarda la produzione, lo Champagne viene prodotto in 307 milioni di bottiglie, il Prosecco 355, il Cava (spagnolo) in 252 e le bollicine di Franciacorta solamente 18 milioni; ma il dato più significativo è che il prezzo medio all’origine (exW) di una bottiglia di Champagne è di 18.24 euro (export quota 50%), del Prosecco 3.24 (export 70%), del Cava 2.31 (export 64%) e del Franciacorta 11.67 (export quota 10%).

Ecco dunque immediato il dato che balza all’occhio: la qualità del Franciacorta che compete a testa alta con lo Champagne, e che ha una potenzialità altissima in quanto solamente un decimo della produzione viene esportato e potrebbe di conseguenza essere su mercati esteri in modo più

Consistente ma…. la dimensione del territorio di Franciacorta non permette una produzione qunatitativamente maggiore, sono solo 3.000 ettari contro i 30.000 della Champagne ed è giusto che quanto si produce rimanga sempre di altissima qualità.

 

I dati che l’amico Arturo ha “snocciolato” da ottimo oratore, senza annoiare come spesso accade quando si forniscono numeri ma anzi, con sapiente “verve”, ne ha fatto comprendere il significato, parlano chiaro di un territorio che ha caratteristiche ideali e per questo il padre di Arturo, giovane enologo diplomato ad Alba all’inizio degli anni ’50 incontrando il conte Guido Berlucchi, proprietario di alcune terre in Franciacorta, intuisce che ci sono le condizioni per farne una zona di coltivazione e produzione di bollicine.

La passione e la costanza permettono di arrivare, dopo diverse prove e insuccessi, al primo vino spumante nel 1961 e da allora la corsa non si è più fermata.

 

Il 1961 è l’anno di avvio di questa “avventura” e il primo vino venne chiamato “Franciacorta” dando quindi anche un’identità a questo territorio.

I produttori del Franciacorta (solamente bollicine, il vino bianco e rosso fermo non è Franciacorta ma si chiama Curtefranca) sono circa 120 e la caratteristica di queste bollicine non è il grado di zuccheri ma l’acidità del vino, dato dalle caratteristiche del territorio, del clima, della ventilazione e ovviamente dal disciplinare, uno dei più articolati e severi del mondo, regolarmente rivisto e aggiornato sotto condizioni severissime.

 

Arturo ha sottolineato, prendendo spunto dalla gelata del 19 aprile 2017 che con temperature scese la notte a –6 °C ha rovinato il 50% della produzione di quell’annata, quanto il lavoro sia duro e soggetto a un fattore imprevedibile quale è il meteo e dunque quanto rispetto sia dovuto a chi opera per portare al nostro palato questo prodotto.

Rispetto per la dedizione, per la passione, per i sacrifici e il duro lavoro che permettono di ottenere il vino, questo prodotto della nostra madre terra in cui tanti sono coloro che la difendono, la amano e curano, ma moltissimi quanti sembra si impegnino a violentarla.

 

La serata è trascorsa velocemente, piacevole, interessante, al termine dell’intervento di Arturo molte sono state le domande a cui con grande garbo e simpatia il Nostro ha dato riscontro e con un omaggio floreale alla Signora Marina e al tocco della campana si è conclusa la conviviale Interclub.

 

All’uscita, accompagnati dai padroni di casa, abbiamo avuto un piacevole momento musicale, quasi un “siparietto” dove Arturo Ziliani ha preso posto al pianoforte e ci ha intrattenuti, intervallandosi con lo scrivente, suonando alcuni pezzi, da un trascinante blues ad uno “spumeggiante” Honky Tonky Train Blues di Emersoniana memoria (ricordate la sigla di “Odeon-tutto quanto fa spettacolo” ?)

Poteva terminare meglio ?

Prosit!

 

Redazione del bollettino a cura di Flavio Forlani


Nei giorni 4, 5 e 6 maggio, una rappresentanza dei nostri Soci con i loro familiari, si sono incontrati per il consueto meeting dei Club con noi gemellati di Avallon e di Esslingen. Quest’anno l’incontro è stato organizzato dagli amici francesi di Avallon i quali durante la nostra permanenza ci hanno fatto visitare la cittadina di Baune capitale dei vini pregiati di Borgogna e con l’interessantissimo Hotel-Dieu un antico Ospedale perfettamente conservato e unico nel suo genere. Si è anche visitata la cittadina di Chablis con le sue rinomate cantine.

Gli amici sia del Club di Avallon che di Esslingen, ci hanno chiesto di portare i loro saluti a tutti i Soci italiani del Sarnico Valle Cavallina, assicurando di ricambiare la visita il prossimo anno a Sarnico.

 

 

Lo scorso martedì 15 maggio, una selezione di studenti delle medie dell’Istituto Scolastico di Grumello del Monte, accompagnata da due Insegnanti, ha fatto visita al Point di Dalmine grazie alla disponibilità ed interessamento del nostro Alberto Nacci. I ragazzi hanno potuto visitare questo incubatore di imprese innovative dove oltre a vedere alcune realtà, compreso il laboratorio di Alberto, hanno anche potuto apprendere cosa si intende per incubatore e come si possono realizzare nuove idee e nuovi progetti .

 

- Abbiamo avuto notizia che alla Conferenza Internazionale di Pace svoltasi a Taranto lo scorso 27 e 28 aprile, alla presenza di oltre 1000 persone leader delle comunità di tutto il mondo, è stato proiettato anche il film presentato dal nostro Club lo scorso anno al Premio Gavioli e intitolato ‘Sponde’. Ancora un riconoscimento al lavoro svolto dai ragazzi dell’Istituto Serafino Riva di Sarnico sotto la guida di Alberto Nacci.


 

Rinnovo Accordo di Collaborazione Con Comunità Per Minori Di Sorisole (Bg) “Don Lorenzo Milani” – Patronato San Vincenzo

Il giorno 29.09.2014 a Borgonato (Bs) presso Palazzo Lana Berlucchi, è stato rinnovato l’Accordo di Collaborazione volontaria e gratuita fra il Rotary Club Sarnico e Valle Cavallina, rappresentato dal suo Presidente pro-tempore (2014/2015), Umberto Romano, e don Fausto Resmini, direttore della Comunità per Minori di Sorisole "don Lorenzo Milani" con sede presso il Patronato S. Vincenzo in via Madonna dei Campi, 38 - 24010 Sorisole (BG), ciascuno a ciò appositamente autorizzato in nome e per conto dei rispettivi Enti, in forza delle deliberazioni dei rispettivi organi esecutivi.

L’Accordo ha per oggetto la disponibilità da parte del Rotary Club Sarnico e Val Cavallina (con la collaborazione degli altri club sostenitori: RC Bergamo Nord, RC Treviglio, RC Romano Lombardia e RC Dalmine Centenario) a fornire prestazioni di consulenza orientativa specialistica a favore della Comunità per Minori di Sorisole secondo le richieste rivolte, quando ritenuto necessario, da parte dell'Ente stesso. Il Rotary Club Sarnico e Valle Cavallina e gli altri Clubs sostenitori hanno infatti tra i soci tanti con professionalità specifica e adeguata alla funzione di consulenza e orientamento a favore delle persone in condizioni di disagio sociale ed economico.

Con il rinnovo dell’Accordo, il Rotary Club Sarnico e Valle Cavallina e la Comunità per Minori di Sorisole si impegnano reciprocamente ad ospitare, a titolo gratuito, sui propri portali web, i loro banner di riferimento per illustrare le forme di collaborazione avviate nel settore sociale e culturale.

 

dedicarsi alla
PORTALE COMUNITA' "DON MILANI"

 

 

 

 

Progetto comunicazione

Anche per l'anno rotariano 2016/2017 obiettivo rimane sempre quello di “avvicinare” il più possibile il Rotary al territorio in cui opera, incrementando i rapporti di collaborazione con le Istituzioni locali. In linea con questo filo conduttore, è stato già rinnovato il protocollo d’intesa (firmato la prima volta il 12 dicember 2011) che prevede una collaborazione tra il nostro Club ed il Consorzio Servizi Val Cavallina, con estensione anche al territorio della Comunità Montana dei Laghi.
Attraverso questo progetto, il Consorzio si impegna ad ospitare a titolo gratuito sui propri portali istituzionali e turistici il banner di riferimento del Rotary Club, con una web page di rimando e illustrazione delle forme di collaborazione avviate con il sodalizio nel settore sociale e culturale. Da parte sua, il Rotary Club Sarnico e Valle Cavallina si impegna, secondo il principio di reciprocità, ad ospitare a titolo gratuito sul proprio portale istituzionale il banner di riferimento del Consorzio Servizi Val Cavallina e del relativo portale istituzionale e turistico sul proprio sito web istituzionale, con una web page di rimando e illustrazione delle forme di collaborazione avviate con il sodalizio nel settore sociale e culturale. Intendimento di questo progetto è quello di promuovere il territorio e la conoscenza dei grandi progetti del Rotary.




PORTALE ISTITUZIONALE

PORTALE TERRITORIALE

 

invalcavallina

PORTALE TURISTICO

 


Prossimi eventi di Club


Sabato 9 Giugno 2018 - ore 20:00

Cascina "Portico" Costa di Mezzate (BG)

Una serata sull’aia

Pink Floyd sotto le stelle con la band

“The InsideOut” di Flavio Forlani

Serata aperta a coniugi e amici

 

 

Lunedì 18 Giugno 2018 - ore 20:00

Al "Vigneto"

Assemblea dei Soci

Riservata ai Soci

 


  Lunedì 25 Giugno 2018 - ore 20:00

Golf Club "L'Albenza"

Passaggio delle consegne

Serata aperta a coniugi e amici


Archivio Eventi di Club »




<<  Maggio 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   


Area Riservata



Espandi / Chiudi


Bollettini

Per visualizzare i bollettini devi accedere all'area riservata con nome utente e password. Puoi farlo attraverso il box qui sopra 'Area Riservata' oppure attraverso questa pagina